Roma Welfair

Programma 2024

5 novembre 2024
16:30-18:30
Spazio 3
Governance

Le nuove frontiere della responsabilità sanitaria nel contesto della digitalizzazione

Le opportunità degli strumenti informatici e dei programmi AI di supporto alle decisioni cliniche non devono far dimenticare i molti snodi ancora irrisolti che circondano la loro adozione

Le opportunità degli strumenti informatici e dei programmi AI di supporto alle decisioni cliniche non devono far dimenticare i molti snodi ancora irrisolti che circondano la loro adozione. Anzi, affrontare le criticità e i rischi connessi all’aggiornamento tecnologico è l’unico modo per permetterne una diffusione omogenea.   

Come in ogni campo economico-sociale, anche in sanità, la sicurezza e la definizione dei profili di responsabilità è la conditio sine qua per la definizione di un nuovo standard.  

Le aspettative dell’utenza sono il primo nodo da sciogliere: bisogna evitare una dinamica, già nota in responsabilità sanitaria, con la tendenza ad innalzare, talvolta eccessivamente, lo standard di diligenza minimo richiesto ai professionisti.       

La responsabilità stessa è uno svincolo cruciale: stante la sempre maggiore interdipendenza tra cure e tecnologie, come circoscrivere a livello normativo e assicurativo la malpractice tecnologica? Il confine tra rischio informatico e rischio clinico si fa, infatti, sempre più permeabile al punto che il concetto stesso di cybersecurity necessità di un aggiornamento difronte alla doppia esigenza di garantire informazioni sicure e, nello stesso tempo, facilmente scambiabili.   

I dati sono strumenti di cura. In conclusione, se è vero che le regole generali in tema di responsabilità sanitaria (della struttura e/o del singolo professionista) devono essere applicate anche all’ambito della telemedicina, è altrettanto innegabile che tale modalità di erogazione assistenziale, per le peculiarità che la contraddistinguono, richiede necessariamente considerazioni specifiche e mirate. Quali?  

Coordinato da
Giovanni
Del Signore
Avvocato e Dottore di ricerca presso l’Università di Roma La Sapienza e membro del Comitato Scientifico di Welfair
Relatori
Pasquale Giuseppe
Macrì
Medico Legale, Membro del Comitato Scientifico della Fondazione Sicurezza in Sanità presso l’Istituto Superiore di Sanità
Michelangelo
Bartolo
Dirigente Medico Telemedicina Territoriale e Ospedaliera, Regione Lazio
Sarah
Ungaro
Vice Presidente ANORC
Antonio
V. Gaddi
Presidente Società Italiana di Telemedicina SIT
Antonio
Chiacchio
Consigliere SUMAI